Post

Insieme raccontiamo #23

Immagine
Eccomi qui per il ventitreesimo appuntamento con il gioco Insieme raccontiamo ideato da Patricia Moll. Le regole per partecipare a questa iniziativa le trovate sul suo blog, come sempre. Buona lettura!
Incipit di Patrizia La lettera. Aprì la busta e ne estrasse un foglio ingiallito dal tempo. Piccole macchie di inchiostro lo segnavano . Forse era scritta con la penna d’oca. La grafia era decisamente d’altra epoca piena di svolazzi. Bei tempi quelli in cui ci si inviava missive! Inforcò gli occhiali, lo aprì, sedette e lesse.
Il mio finale Cara Marzia, scusa se rispondo solo ora alla tua lettera, ma il tempo ultimamente sembra sfuggirmi di mano. Nella tua ultima missiva mi domandavi se in quest’epoca moderna, così lontana da noi ha ancora senso scrivere lettere a mano. Ti dirò che mi piace vedere l’inchiostro nero spiccare sul foglio, e la tua scrittura elegante che tanto mi è cara. Spesso mi ritrovo a pensare a quando eravamo giovinette, allora niente ci spaventava, neppure la guerra che incomb…

Storie di bambini, giochi e di mamme stupide

Immagine
Di fronte a casa mia c’è un bel parco, di solito ci vado quando il caldo è soffocante, porto con me un libro e seduta su una panchina all’ombra di uno dei tanti alberi osservo chi mi circonda. Così ho fatto anche oggi solo che al posto della panchina ero comodamente seduta sulla sedia a rotelle che spero di abbandonare presto. Oramai tra noi che frequentiamo questo luogo ci conosciamo più o meno tutti, a volte scambiamo quattro chiacchiere ma da animale asociale quale sono il più delle volte resto per conto mio. Il vociare dei bambini che giocano non mi disturba, quello che mi infastidisce sono le intromissioni immotivate degli adulti. I bambini hanno una fertile immaginazione, litigano e fanno pace, si trasformano in intrepidi esploratori e combattono guerre galattiche dove anche chi perde vince comunque. Oggi giocavano con dei fucili ad acqua, c’erano due schieramenti, ogni tanto bagnavano anche chi come me era intento a leggere e con il caldo quegli spruzzi erano piacevoli. Giocan…

Quando sarà l'anno della verità? Di mafia si muore ancora!

Immagine
"Parlo spesso di coriandoli di verità perché questa ricerca è diventata un tema carnascialesco. Cosa mi aspetto? E che mi devo aspettare, che ci sia verità, abbiamo questa mania dei numeri, mi aspetto che il 26/mo anno, il prossimo, lo possiamo celebrare come l'anno della verità". (Rita Borsellino-Ansa it Sicilia)